Correva l’anno 1994…

Amway old logoHo ritrovato un vecchio articolo del Corriere su Amway risalente al 1994! Raccontava del boom di Amway e accennava alla situazione italiana.

E’ interessante notare come i numeri della corporation in 18 anni siano più che raddoppiati, e come in Italia Amway offrisse già allora esempi di grande successo. Oggi la situazione è molto cambiata, l’attività Amway stessa lo è (tranne nei principi fondamentali) e stiamo assistendo ad un nuovo boom, molto più consapevole e solido del primo.

A livello globale il vero boom di Amway sono gli ultimi 10 anni, e proseguendo il trend attuale, i prossimi 10 saranno ancora meglio!

Il taglio dell’articolo è sicuramente un po’ sensazionalistico, ma è uno “spaccato” di storia sicuramente simpatico da leggere:

CORRIERECONOMIA

TITOLO: Consiglieri per gli acquisti

La storia della Amway Corporation, multinazionale della vendita diretta con 60 sedi in tutto il mondo

USA E VENDI . AMWAY, CATENA UMANA DELLA VENDITA DIRETTA

E una vera storia americana. Di quelle che potrebbero essere raccontate in un film. Con due ragazzi che cominciano a trafficare in uno scantinato e nel lampo di trentacinque anni riescono a mettere in piedi un’ azienda che fattura 5 miliardi di dollari. E la storia della Amway Corporation, multinazionale della vendita diretta con sessanta sedi in tutto il mondo. Compresa l’ Italia. Produce cosmetici, detergenti per la casa, creme per il fitness. Ha sparpagliati per il pianeta due milioni di “incaricati”, almeno quanti sono i salmoni che puntualmente, finita l’ estate, risalgono la corrente del fiume che bagna Grand Rapids, nel Michigan: patria della Amway, dell’ex presidente Gerald Ford e feudo delle famiglie De Vos e Van Andel che qui hanno creato musei, ristrutturato alberghi, ridato vita a vecchi quartieri abbandonati.

Jay Van Andel e Richard De Vos sono i ragazzi, oggi settantenni, che nel 1949, dopo una breve esperienza nell’ aeronautica, hanno cominciato a occuparsi di vendita diretta accumulando prodotti in un sottoscala. Distribuivano integratori alimentari della Nutrilite, azienda californiana di Buena Park poi, anni dopo, diventata inevitabilmente di loro proprieta’ . Erano talmente svegli e in gamba quei due che, appena dieci anni più tardi, hanno fondato la Amway Corporation. La società oggi ha 5.500 dipendenti nella sede centrale e altri 5.500 in tutto il mondo: Australia, Europa, America del Sud, Nuova Zelanda, Giappone.

Ma la vera forza sta, appunto, negli “incaricati”. Chi sono? Coppie, singoli, assolutamente autonomi, che devono vendere i prodotti Amway ad amici e conoscenti e reclutare nuovi rappresentanti. Più vendono, più guadagnano. Se falliscono, falliscono loro.

L’azienda non viene minimamente danneggiata. Nell’enorme (121 ettari) stabilimento di Ada (vicino Grand Rapids) manager e operai si danno del tu. Dick, per tutti e’ Dick De Vos, uno dei quattro figli del fondatore (altrettanti ne ha avuti Van Andel) oggi presidente della Amway e proprietario della squadra di basket degli Orlando Magic, acquistata tre anni fa per 75 milioni di dollari. La sua è una filosofia solo apparentemente semplice semplice: “A noi non piace fare mai ciò che è semplice e convieniente. Facciamo il giusto”. Lo ha imparato da suo padre, anzi dai “suoi padri”, perché Dick De Vos considera Jan Van Andel un genitore aggiunto.

Con gli incaricati vuole un contatto diretto. All’ultima convention italiana, in settembre al Palasport di Modena, e’ stato accolto come un idolo dalle signore che hanno quasi fatto a botte per stringergli la mano e strappargli un autografo. Con i dipendenti di Ada tiene dieci incontri all’ anno. Li ascolta, risponde ad ogni domanda. I sindacati non esistono. Il rapporto è assolutamente diretto.

Un occhio alla produzione e un altro al buon nome dell’ azienda legato molto all’attenzione per l’ ecologia: tutti i contenitori dei prodotti Amway sono fabbricati con materiale riciclato. Riciclato e’ anche il cartone per gli scatoloni di imballaggio. La Amway ha anche raccolto fondi per il Telefono Azzurro. Un’ operazione coordinata da Martine Heines, direttore generale di Amway Italia dal settembre del 1991. Sotto la sua direzione la multinazionale nel nostro Paese ha portato il giro d’ affari da 12 a 115 miliardi e aumentato gli incaricati da 20mila a 120mila.

Ma si può guadagnare davvero con la vendita diretta? Se la maggior parte degli incaricati viaggia su una media mensile di introiti che varia tra il milione e i due milioni e mezzo al mese, c’è chi ha fatto di questa piccola attivita’ un vero e proprio business. Qualche esempio? Roberto Soffiantini, 33 anni, di Cremona, e’ uno dei superman del mondo Amway. Ex impiegato, ha sviluppato nello scorso anno un fatturato di oltre sei miliardi e mezzo. Adriano e Antonella Zanella di Cadoneghe, in provincia di Padova, sono “incaricati” dal 1989. Lui prima faceva il responsabile di un ufficio tecnico. Ha creato una rete di vendita che oggi contribuisce al fatturato della multinazionale per circa tre miliardi all’ anno. E ancora: Mario Marchesini e Jone Magnabosco di Arsiero (Vicenza) hanno cominciato a lavorare per la Amway nell’ aprile del 1988. Il fatturato del loro gruppo di incaricati e’ oggi di circa 4 miliardi e mezzo. Visti i risultati anche loro, a Dick De Vos, possono tranquillamente dare del tu…

Donelli Maurizio

Pagina 19
(4 luglio 1994) – Corriere della Sera

Annunci

2 pensieri su “Correva l’anno 1994…

  1. ILVANO

    ottimo ,e penso che le persone diano una prospettiva a chi offre questa opportunita’.non rischiano nulla e saranno seguiti da persone in gamba .
    dico di provare .non mollate io ci sono vi aspetto ilvano

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...