Il Grande Acquedotto

The Parable Of The PipelineDesidero proporvi un estratto dal libro “The parable of the pipeline” (La parabola dell’acquedotto) di Burke Hedges, bestseller internazionale, dove lo scrittore descrive in modo chiaro la differenza tra “lavorare per un reddito” e “crearsi delle rendite”.

Il libro non nomina ne Amway ne altri marchi, ma parla del network marketing in modo innovativo, spiegando come questa forma di impresa collimi con il commercio elettronico e come sopperisca ai principali problemi di quest’ultimo. Inoltre, Mr. Hedges illustra come, attraverso questo sistema, sia possibile ottenere un reddito continuativo in modo estremamente più rapido rispetto alle attività e alle forme di investimento tradizionali, creando un network che veicoli beni e servizi. Esattamente come l’attività Amway.

Ma prima di entrare nel dettaglio cerchiamo di capire un concetto: che cos’è una rendita? Normalmente il reddito si produce in relazione al lavoro fatto: vengo pagato per il tempo dato ad un datore di lavoro o ad un cliente.

Nel campo delle imprese o degli investimenti invece creo delle rendite. Una rendita funziona così: investo ad esempio 1000 con un rendimento del 10% mensile. Il primo mese avrò 1100, il secondo 1210, il terzo 1331 e così via, ogni mese il capitale sul quale calcolo il rendimento aumenta.

Se analizzate le attività che crescono, o gli investitori che guadagnano, funziona come descritto. Nel suo libro, Hedges definisce le attività che creano rendite ‘acquedotti’, paragonando idealmente il flusso di reddito al flusso dell’acqua negli acquedotti.

Il problema per la maggior parte delle persone ‘normali’ è: Come parto? Come posso iniziare a crearmi delle rendite? Lo posso fare senza capitali?

Per trovare la risposta vi lasciamo alle parole di Buke Edges:

“Qual è l’acquedotto più potente e produttivo nella Nuova Economia?”

La risposta è: Internet, “l’acquedotto finanziario della Nuova Economia”. Internet sta cambiando il modo in cui il mondo vive, lavora, si diverte, sceglie ed interagisce.

Come potete sfruttare il più grande strumento di leva che la storia ha finora conosciuto -Internet- per creare un acquedotto di redditi in 2-5 anni, anziché 50 anni?

La rivoluzione Internet è solo all’inizio.

Internet sta rivoluzionando il mondo, questo è sicuro. Jack Welch, amministratore delegato della General Electric, ha detto al Wall Street Journal che Internet ha rappresentato il più grande cambiamento della sua vita nel campo degli affari e Welch è nato nel 1936! Andy Grove, Presidente di Intel, è stato ancora più diretto nella sua valutazione: “Entro 5 anni ogni azienda sarà un’azienda in Internet o altrimenti non sarà affatto un’azienda”.

Il mondo è tutto interconnesso.

Cos’è che rende l’acquedotto Internet così potente? Pensate per un momento a cosa realmente è Internet: sono milioni di persone in tutto il mondo.., ognuna collegata via computer o cellulare.., in grado di comunicare all’istante 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni su 365.., tutto a costi irrisori. E sbalorditivo! Internet va alla velocità della luce.., costa pochi dollari al giorno.., è sempre attivo.., non ha limiti di applicazione.., e connette tutto il mondo. E, da notare, 100 milioni di persone si sono connesse alla rete in meno della metà del tempo necessario per costruire il Ponte di Brooklyn. Sempre più persone sono connesse giorno dopo giorno.

Il problema di Internet.

Internet è realmente rivoluzionario, ma è lontano dall’essere perfetto.

Infatti ha un problema, un GROSSO PROBLEMA! Il più grande punto di forza di Internet è anche il suo punto più debole: è troppo grande! Troppo affollato. Troppo caotico. Troppo competitivo. Troppo ad alta tecnologia. Dove si fanno gli acquisti? Come si compra? Di chi fidarsi?

Secondo gli esperti, i siti di commercio elettronico stanno affrontando 3 grandi sfide:

  1. Hanno bisogno di più traffico
  2. Hanno bisogno di più vendite
  3. Hanno bisogno di più fidelizzazione

In sostanza, la maggior parte dei siti di commercio elettronico ha estremo bisogno di clienti, clienti fidelizzati. Per clienti “fidelizzati” intendo persone che hanno un motivo per fare acquisti da un sito di commercio elettronico settimana dopo settimana e mese dopo mese, anziché una volta ogni tanto. Sentiamo molto parlare di quanti “contatti” riceve un sito web. Ma i contatti non generano entrate.

I contatti sono come un gruppo di persone che s’incontra ogni mattina al centro commerciale della zona per fare una passeggiata. Usano il centro commerciale per tenersi in esercizio, non per fare acquisti. Non hanno alcuna intenzione di fare acquisti. Una volta finita la passeggiata saltano in macchina e vanno a fare acquisti altrove!

Allo stesso modo, i contatti sui siti web sono solo persone che vanno a fare quattro passi in Internet, i contatti non generano entrate. Le vendite generano entrate! E la verità è che la maggior parte dei siti di commercio elettronico ha estremo bisogno di fare vendite. Perché? Perché nella maggior parte dei siti gli acquirenti non hanno incentivi a fare acquisti settimanali e mensili. Gli utenti di Internet non sono fidelizzati perché la maggior parte dei siti di commercio elettronico è più preoccupata di offrire il prezzo più basso che non di costruire un rapporto personale a lungo termine!

Qual è il segreto per creare clienti fidelizzati nell’era di Internet?

I rapporti personali. Stabilire rapporti veri, stabili, a lungo termine con persone reali (invece dei rapporti ad alta tecnologia basati su “visite” e “contatti”) è ciò che separerà i siti di commercio elettronico di successo da quelli sorpassati.

L’alta tecnologia di Internet ha bisogno anche del contatto umano. Come disse John Naisbitt 20 anni fa: “Più c’è alta tecnologia, più c’è bisogno di contatto umano”. Ecco perché oggi più che mai le persone ricercano ed hanno bisogno del calore del contatto umano per controbilanciare l’ambiente freddo dei siti commerciali e dei numeri.

Pensateci un momento: l’ultimo film che avete visto lo avete scelto perché avevate visto le pubblicità su un sito? E improbabile. È più probabile che ve lo abbia consigliato un amico o un collega.

Lo stesso vale per i vostri siti web preferiti: probabilmente vi sono stati consigliati da una persona conosciuta e fidata, e non per l’accattivante pubblicità televisiva o per aver cliccato su un banner lampeggiante.

La verità è che il passaparola è sempre stato la forma più efficace di pubblicità.

Ed è specialmente vero oggi. Alle persone piace trattare con le persone. Le persone si fidano e danno valore al contatto umano. Non è vero? E i rapporti personali risolvono il più grosso problema di Internet: la mancanza di utenti fidelizzati.

Ecco dove entrate in gioco voi. Voi consigliate prodotti e servizi tutto il giorno, ogni giorno, gratuitamente. E le persone acquistano e comprano in base ai vostri consigli. Non sarebbe bello essere riconosciuti per questo? È possibile! Facendo leva con il vostro tempo e con i vostri conoscenti, potete creare clienti fidelizzati per siti di commercio elettronico impostati su rapporti umani.., mentre create per voi stessi un acquedotto di rendite!

E una situazione vincere/vincere. Il sito di commercio elettronico ottiene più clienti fidelizzati. E voi siete pagati per aver consigliato prodotti e servizi che usate e che vi piacciono. Questo lo definisco il Grande Acquedotto.

Il Grande Acquedotto funziona così: voi e un’azienda ben radicata di commercio elettronico stabilite una collaborazione. Il vostro compito è di indirizzare le persone al sito di commercio elettronico dell’azienda. In cambio della vostra promozione, l’azienda vi paga delle provvigioni su tutti i prodotti acquistati dalle persone indirizzate da voi. Il modo dell’azienda di commercio elettronico è di fare tecnologia, loro forniscono il sito web, prendono gli ordini online, spediscono i prodotti, addebitano le carte di credito e gestiscono la contabilità.

In cambio per aver pagato provvigioni sul volume affari generato, l’azienda acquisisce clienti fidelizzati che tornano e ritornano al sito. Come detto è un rapporto “vincere/vincere”! L’azienda risolve il suo più grosso problema – la mancanza di clienti fedeli. E voi costruite un acquedotto di rendite continuative.

Voi ne parlate. Loro fanno tecnologia. E semplice, ingegnosamente semplice!

Con il Grande Acquedotto non avete bisogno di avere talenti particolari. Fate ciò che fate ogni giorno: parlate con le persone! Aiutate le persone a farsi strada attraverso la confusione di Internet… e venite pagati per questo

Quanto potete guadagnare con il Grande Acquedotto? Dipende da voi. Non ci sono limiti! Più persone entrano nella vostra organizzazione, maggiore sarà il vostro acquedotto di rendite. Infatti, non è insolito che le persone ricevano rendite generate da decine di migliaia di clienti… perfino da centinaia di migliaia di clienti!

Come può un solo individuo promuovere personalmente prodotti a decine di migliaia di persone? “E impossibile!” potreste dire. Non se usate la magia della capitalizzazione! Come presto vedrete, Einstein aveva un ottimo motivo per dire che la capitalizzazione e “l’ottava meraviglia del mondo”.

Avete mai sentito la storia dell’imperatore cinese e dell’inventore degli scacchi? L’inventore voleva soltanto un chicco di riso come compenso, ma lo voleva raddoppiato per ogni casella della scacchiera. Il totale finì per essere 10 volte il riso di tutto il mondo! Questa storia illustra l’incredibile potere della capitalizzazione, conosciuto anche come concetto della duplicazione.

Immaginate solo per un momento cosa accadrebbe se prendeste il concetto di capitalizzazione, ed in qualche modo lo combinaste con il commercio elettronico.

Il risultato sarebbe il “e-compounding”. Pensate ai potere dell’e-compounding: la crescita esponenziale della capitalizzazione, combinata alla portata e alla velocità di Internet!

Questo è il motivo per cui definisco l’e-compounding come il Grande Acquedotto: siete pagati per capitalizzare il vostro tempo e i vostri conoscenti attraverso Internet!

Pensate, con l’e-compounding potete ottenere i risultati dell’acquedotto dei ricchi senza dover investire una fortuna. Anziché far leva con il vostro denaro, avrete fatto leva con il vostro tempo e i vostri conoscenti per costruire il vostro Grande Acquedotto personale!

Adesso è arrivato il momento di scoprire come: Pensate che sia possibile trovare una persona ogni mese che si unisca a voi nella vostra nuova attività di e-compounding? Un associato che sia interessato ad una maggiore sicurezza economica.., maggiore libertà.., maggiori riconoscimenti.., e maggiore felicità? … Una persona in gamba al mese: non serve altro.

Una volta associati con questa nuova persona, diventate il suo istruttore. Gli insegnate come formare altre affiliazioni con amici e conoscenti, mentre vi associate con una seconda persona. Per cui, alla fine del secondo mese avete due associati; nel frattempo, il vostro primo associato avrà aiutato a sua volta una nuova persona ad accedere nella vostra organizzazione.

Adesso avete un gruppo di 4 persone: voi ed altre 3 (potete costruire la vostra organizzazione più velocemente associandovi con più persone ogni mese, ma supponiamo che prendiate la via più lenta e stabile).

Poi continuate a ripetere il processo. Entro la fine del primo anno sarete personalmente associati con 12 persone: una persona nuova al mese. E diciamo che ognuna di loro si sia a sua volta associata con una persona nuova ogni mese.

È qui che entra in gioco la capitalizzazione. Alla fine del dodicesimo mese, la vostra organizzazione potrebbe capitalizzarsi in 4.096 titolari indipendenti d’impresa! Ora arriva la parte davvero entusiasmante: l’azienda di commercio elettronico vi paga una percentuale sul volume vendite di tutta la vostra organizzazione di associati.

Se avete 4.000 persone che acquistano una media di 100 dollari di prodotti al mese, il volume totale dei prodotti è di 400.000 dollari, AL MESE! Se l’azienda con cui siete affiliati vi paga dal’1% al 3% su quel volume, guadagnerete dai 4.000 ai 12.000 dollari al mese!

Vedete adesso perché dico che l’e-compounding è il Grande Acquedotto? Combina la crescita esponenziale della capitalizzazione con la convenienza e la portata del commercio elettronico. Non soltanto il Grande Acquedotto continua a versare profitti, ma farete crescere il vostro acquedotto facendo leva con il vostro tempo invece che con il denaro!

Nessun talento speciale richiesto.

La bellezza dell’e-compounding è che non avete bisogno di molti soldi per iniziare. Ci vogliono solo pochi mesi o qualche anno per costruirla, non decenni. E non avete bisogno di talenti speciali. Fate quello che fate ogni giorno: parlate con le persone!

Aiutate le persone a farsi strada nella confusione ed il caos di Internet e sarete pagati per questo! Se siete in grado di parlare allora potete far leva con il vostro tempo e con i vostri conoscenti per costruire il Grande Acquedotto.

Il Grande Acquedotto ci permette di imparare dalle persone dell’acquedotto dei ricchi, riproduciamo il concetto della capitalizzazione. Ma invece di capitalizzare attraverso il nostro denaro, capitalizziamo attraverso il nostro tempo e i nostri conoscenti. Di conseguenza otteniamo i vantaggi di un acquedotto dei ricchi ad una frazione dei costi e ad una frazione del tempo!

Ecco perché centinaia di migliaia di persone normali in tutto il mondo sono impegnate nella costruzione del Grande Acquedotto: possono godere degli stessi benefici di cui godono i ricchi con i loro acquedotti, ma invece di fare leva con una tonnellata di denaro, fanno leva con il proprio tempo! Invece di aspettare 50 anni per ricevere i benefici del loro acquedotto, possono iniziare a godere dei profitti in pochi mesi!

Non c’è altro da capire!

Un nuovo modello d’affari per il nuovo millennio.

Gary Hamel, autore del bestseller Leading the Revolution (traduzione italiana Leader della rivoluzione, di Gary Harnel, Il Sole 24 Ore Libri, Milano 2004), dice che in un mondo ad alta tecnologia, “Solo le aziende in grado di creare rivoluzioni nell’industria prospereranno nella Nuova Economia”. Hamel sostiene che oggi le aziende competeranno non in prodotti e servizi ma nella capacità di escogitare idee per attività innovative.

Egli prosegue dicendo che creare migliori concetti di attività non è una novità. Il concetto innovativo di Henry Ford era di costruire automobili che qualsiasi lavoratore si potesse permettere. Ford in origine costruì un’automobile che si adattava alle esigenze di tutti. “Potete avere il modello T di qualsiasi colore purché sia il nero”, questa era la risposta di Ford alle richieste di una maggiore varietà.

Alfred Sloan alla General Motors migliorò il concetto di Ford. Comprese che il cliente è sovrano, e cercò modi per andare incontro alle esigenze ed i gusti individuali. Il famoso slogan di Sloan diceva: “Un’automobile per ogni uso e ogni tasca”. Grazie al migliore concetto di Sloan, la GM sorpassò la Ford.

Modello nuovo e migliorato.

Come la GM, l’e-compounding è un miglioramento del concetto originale di commercio elettronico, un modo migliore per attirare nuovi clienti e favorirne la fidelizzazione.

L’e-compounding mi ricorda la striscia The Family Circus in cui la bambina Dolly di cinque anni spiega al fratellino più piccolo da dove vengono le farfalle: “Le farfalle sono dei bruchi nuovi e migliorati”, dice.

L’e-compounding è la forma nuova e migliorata di commercio elettronico!

Senza il marketing basato sul passaparola… i compensi sul volume generato… ed il potere della capitalizzazione, il commercio elettronico non sarebbe mai uscito fuori dal proprio bozzolo.

Ma l’e-compounding offre al commercio elettronico un modo nuovo e migliorato per aprire le proprie ali e raggiungere il suo pieno potenziale. Di conseguenza le aziende in Internet basate sulle affiliazioni stanno prosperando, mentre centinaia di e-rivenditori a prezzi stracciati stanno affogando nei debiti.

Ma invece di un’automobile per tutti gli usi e tutte le tasche, l’e-compounding è un acquedotto per ogni uso e ogni tasca. Il vostro scopo potrebbe essere di guadagnare abbastanza denaro per permettervi una bellissima vacanza, oppure pagare la vostra nuova casa, o la vostra nuova auto. Oppure il vostro scopo potrebbe essere liberarvi da un impiego senza prospettive e costruire Grandi Acquedotti che faranno il giro del mondo.

E il vostro obiettivo potrebbe essere di guadagnare qualche dollaro in più al mese. O il vostro obiettivo potrebbe essere di diventare plurimilionario.

L’e-compounding è oggi il Grande Acquedotto.

Quanto sarà grande dipende da voi.

Annunci

5 pensieri su “Il Grande Acquedotto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...