Il mio bicchiere è pieno

Sicuramente ‘Il Fenomeno Amway’ ha fatto nascere questo blog. E’ tutt’ora il post più letto e quello più commentato. Il tutto è nato dalla volontà di tradurre e rendere ‘comprensibile’ un pungente ed intelligente racconto dell’incontro tra un ragazzo (J. D. Ranade) e l’opportunità d’affari Amway.
Ora l’autore è tornato sull’argomento, scrivendo un ideale seguito al primo post, per cui ho creduto interessante tradurre e proporre anche questo secondo intervento:
Il mio bicchiere è pieno (Il Fenomeno Amway… rivisto)
Un po’ di tempo fa ho scritto un articolo su Amway. Volevo informare le persone riguardo la mia esperienza personale con l’attività Amway. Ho ricevuto una varietà di risposte all’articolo ‘Il Fenomeno Amway’. Ci sono state risposte buone da persone coinvolte nell’attività, o che stavano prendendo informazioni in merito all’attività, e risposte che dicevano – o intendevano dire – che ho mentito, che Amway è una truffa, che non funziona, e che avrei dovuto ammetterlo.
Una persona voleva che pubblicassi il link ad un suo sito dove spiegava perchè Amway è una truffa. Quando non lo pubblicai, mi chiese se avevo paura di mostrare i fatti. Ho deciso di rispondere a quella domanda.
Avevo paura? No. Non ho pubblicato quelle cose perché le persone che le hanno scritte, hanno cercato in tutti i modi di vedere il negativo, io invece ho cercato di vedere il positivo. E se le persone cercano il negativo, ci sono un sacco di posti dove possono trovare tutto il negativo che vogliono. ‘Il Fenomeno Amway’ racconta la mia PERSONALE esperienza con Amway, che è stato molto positiva. Se verrà il giorno in cui Amway sarà negativa, lo scriverò. Se mi sentissi che Amway è fallimentare per me, scriverei del perchè penso l’amway non funzioni, ma la differenza tra me e le persone che hanno scritto degli aspetti negativi di Amway, è che loro dicono ‘Amway è una truffa’, io direi ‘Amway non funziona per ME’.
Un’altra persona ben intenzionata ha scritto della sua cattiva esperienza con Amway commentando il mio articolo. Non credo ci sia nulla di meglio che dare alle persone entrambi i ‘lati’ di una situazione, dare più informazioni possibile, ma finché ci saranno così tante cose negative la fuori, io decido di scrivere a proposito delle cose positive.
Alcune persone hanno avuto cattive esperienze con Amway. E’ comprensibile. Ma questo non significa che Amway è una truffa. Alla fine, ogni attività coinvolge persone, e quando le persone fanno cose sbagliate, l’attività ne soffre. E’ così che vanno le cose.
Ho la fortuna di non avere ancora vissuto tali eventi, altrimenti i miei articoli avrebbero messo in evidenza questo fatto. Tuttavia, la mia esperienza finora è stata meravigliosa. Prima mi sono iscritto, ho sentito molte cose su Amway, nessuna positiva. Ho sentito talmente tante cose negative da dare di stomaco quando sentivo il nome Amway. Ma mi sono reso conto che quello che la gente mi diceva era ‘nulla’ riguardo l’attività e ‘tutto’ riguardo a niente (opinioni). Così, per scoprire la verità, mi sono iscritto. L’unica intenzione dell’articolo era di pubblicare la mia esperienza personale con Amway e non invitare le persone ad unirsi a me. Ho scoperto che l’attività è una buona opportunità per qualche cosa in più oltre l’aspetto commerciale.
Amway è un sistema di network marketing e, quindi, funziona come qualsiasi altro sistema di network marketing. Ma considerate questo: è l’impresa che esiste da più tempo ed è quella di maggior successo tra tutte le imprese del genere. Ovviamente, ci possono essere più sistemi di network marketing di successo di quanti io sia a conoscenza, ma possiamo tranquillamente ignorarli per il bene di questa discussione. Il problema inerente questo sistema è che si tratta di un business di persone, e le persone sono per natura volubili. Non voglio offendere nessuno, ma questo è solo come la maggior parte della persone è. Se le persone diventano avide, l’azienda ne soffre. Se sono corrotte, l’azienda ne soffre. Se smettono di credere o perdono la speranza, l’azienda ne soffre. L’azienda è guidata da persone e la mia fortuna, finora, è aver trovato un gruppo di persone che non sono andate male con l’attività. Naturalmente, non ci sono garanzie nella vita, come non c’è modo di sapere se mai le persone con cui collaboro faranno delle cose sbagliate, ma se dovesse accadere, allora lo scriverò.
Dove vivo io, la vita è stata buona finora, e anche se non ho avviato l’attività sul serio ancora, lo so, mi offre la possibilità di sognare in grande. Se in precedenza ho avuto un bicchiere mezzo vuoto ed ero un pessimista intrappolata nel circolo vizioso di auto-rafforzamento della negatività, ora sono in possesso di un bicchiere che non è solo mezzo pieno, ma completamente riempito di speranza, di motivazione, di rispetto per me stesso e di tante cose buone a cui non avevo mai pensato prima. Amway mi ha dato la speranza che la vita non sia solo lavorare per qualcun altro per permettergli di arricchirsi, per guadagnare i soldi che ti servono giorno per giorno. Questa faccenda mi sta insegnando come far lavorare i soldi per me, al posto di lavorare per i soldi. Questa faccenda mi sta insegnando a fare soldi, non a guadagnarli. Sebbene entrambi i ‘fare’ e ‘guadagnare’ possano sembrare un identico sinonimo, li distinguo in quanto, quando dico guadagnare denaro, intendo ‘vendere il mio tempo’, quando dico ‘fare’ soldi intendo fare leva sul mio tempo e non avere un reddito direttamente dipendente dal tempo che ho dedicato per produrlo.
Non ho chiesto a nessuno di unirsi a me, il mio messaggio è più importante di questo. Il mio messaggio è più importante di Amway: Chiedo alle persone di non pregiudicare sulla base di ciò che pensano di sapere. Questo vale per tutto nella vita. Chiedo alle persone di scoprire – scoprire la verità – scoprire qualsiasi cosa prima di commentare, prima di lodare una cosa o di trascinarla nel fango.
Le persone hanno avuto esperienze negative con Amway. E naturalmente ne parlano. Dicono alla gente di sapere perché Amway non funziona. A nessuno piace ammettere il fallimento, per cui la via più facile è dare la colpa ad Amway. Anche questo, è comprensibile. Le persone che ascoltano ciò che i falliti hanno da dire, che cosa fanno? Raccontano alle persone perché Amway è una truffa, in quanto è quel che hanno ascoltato. Io rispetto le scelte e le decisioni delle persone che hanno avuto cattive esperienze con Amway, e rispetto gli sforzi di coloro che hanno provato e fallito in questa attività. Ma credo anche che quelli che parlano senza aver provato siano dei codardi. Ma non mi importa, perché se nessuno fosse vigliacco, non ci sarebbe nessun coraggioso a distinguersi dal branco. Quelli che provano e falliscono possono essere chiamati valorosi, ma non ci sono scuse per coloro che non riescono perché si rifiutano di scoprire la verità. Tutto quello che ti chiedo è di non farti classificare in quest’ultima categoria.
Annunci

11 pensieri su “Il mio bicchiere è pieno

  1. bruno

    Sono le 5 del mattino, e come tutte le mattine mi sono alzato per ascoltare CD e fare formazione, questa mattina nella posta elettronica cera questo post, ottimo articolo per qualsiasi incaricato che deve rinforzare il credere, e ancora un grazie per chi ha avuto l’idea di questo meraviglioso Blog. Voglio citare un brano ascoltato in un CD che fa l’analogia con le rumorose carovane che venivano da Oriente cariche di masserizie, e quando attraversavano i villaggi i cani spaventati abbaiavano ma la carovana procedeva per la propria strada. Ecco anche noi lasciamo abbaiare i cani, tanto la carovana va avanti.

    Rispondi
  2. ale

    io ho deciso di voler condividere il mio tempo con persone positive, che hanno l’apertura mentale di voler andare oltre a quelle che sono le “opinioni” della massa!

    Rispondi
  3. Roberto

    La mia idea è che ci sono persone che hanno paura di mettersi in gioco e cercano in tutti i modi di scaricare questa paura agli altri, in questo modo possono rafforzare la loro scusa e dire:
    “te lo avevo detto”.
    Hanno paura di fare e nello stesso tempo vogliono che anche gli altri siano come loro.
    Ma chi l’ha detto che noi dobbiamo seguire gli altri come pecoroni?
    Abbiamo il coraggio di prendere NOI delle decisioni, soprattuto se queste decisioni riguardano la nostra vita e quella della nostra famiglia.
    E’ bene informarsi, ma alla fine spetta sempre a noi la decisione che determinerà il nostro futuro.
    Quello che siamo oggi è la conseguenza di scelte azioni e decisioni fatte negli ultimi 5 anni.

    Roberto Succi

    Rispondi
  4. mavì

    Mi hanno girato questo indirizzo web. Mancava ! :o) Ho letto solo un paio di articoli fin’ota ma questo è “giusto”, corretto.
    Svolgo l’attività da molti anni e se è vero che l’autore è da poco in attività e deve ancora decidere se farla seriamente: complimenti ! chiunque tu sia, per la lucidità.
    Riporto una frase letta pochi giorni fa : “Voglio degli studenti, non dei seguaci”

    Rispondi
  5. pt

    Grazie per questa analisi schietta, lucida e esemplificativa; un vecchio detto dice ” o bene o male, l’importante è che ne parlino!” Di questa azienda se parla da 50 anni ed è sempre qui… strada facendo molti dei suoi detrattori sono risultati in malafede , coinvolti con network concorrenti o semplicemente incappati in sistemi di lavoro non proprio rispettosi delle regole deontologiche che da sempre esistono.
    Infatti (quasi sempre) chi parla male di Amway non fa il dovuto distinquo fra l’Azienda e le Persone che ha incontrato in attività . L’azienda è solida, etica e affidabile, i prodotti che offre sono i migliori in assoluto per rapporto qualità-prezzo, ricerca e tecnologia, risultati. Sfido chiunque a smentirmi. L’azienda è la roccia sulla quale appoggiamo la ns attività di network.
    Le persone che fanno (o hanno fatto ) l’attività negli anni sono elementi distinti e diversi …. chiuque può aver provato a metterci del “suo” nello sviluppo del network, prabilmente qualcuno ha avuto comportamenti non etici e mi dispiace per coloro che hanno avuto la sfortuna di conoscere Amway attraverso la lente distorta datagli da queste persone.
    Pensate ad un’auto o ad un bisturi o ad un microscopio :
    lo strumento è valido, è chi lo usa che lo rende o meno efficace .

    Rispondi
  6. Mario Bernardini

    Alcuni Sistemi Piramidali Cammuffati in multilevel (nascondendosi dietro alcuni prodotti solo per legalizzare i notevoli investimenti iniziali dai 200 ai 1000 euro )che attualmente vanno di moda!!! si fanno forza usando il buon nome di amway” dicendo che sono come Amway ma loro sono innovativi poiche Amway oramai e vecchia!!! e sfruttata!!! e vero che Amway e vecchia poiche sono 50 anni che esiste e ci sara pure nei prossimi 50 e quindi diventera ancora piu vecchia, ma e pure vero che le loro piramidi sono nuove ma solo perche non fanno in tempo a diventare vecchie finiscono prima, io in 20 anni che vivo divinamente con l’attività Amway di queste novità miracolose ne ho viste passare parecchie. AMWAY è una vera e unica opportunita seria e perfettamente legale e mi dispiace per chi la sottovaluta poiche “inconsciamente si nega la migliore occasione della sua vita”

    Rispondi
  7. RAMPELOTTO LUCIA

    Complimenti a chi a scritto,si sentono poche volte parole cosi chiare,penso che la persona che scrive oltre ad essere bene informata sente questa attivita come sua sicuramente avra successo.Faccio parte di AMWAY da 24 anni non avrei potuto fare scelta migliore. Vivo di questa attivita da 23 anni egregiamente. AMWAY mi ha regalato tanti meravigliosi viaggi,ma soppratutto mi ha dato la possibilita di sviluppare la mia personalita con i miei tempi ,collaboro con persone meravigliose sicure come il sorgere del sole.IO penso che ognuno attira a se il suo simile,percio chi parla male dovrebbe prima guardarsi dentro.Vorrei ricordare pero che tutti possono cambiare basta volere. Il successo dipende da moi non da chi incontriamo sulla nostra strada,saro sempre io a decidere,e non chi mi ha presentato AMWAY.Concludo augurando a tutti di saper prendere le proprie decisioni e di vivere i propri sogni

    Rispondi
  8. Flavio

    Salve,

    Io leggo tante belle parole, ma non so se chi è gestore di questo blog si rende conto che se non mette un contraddittorio è ovvio che la gente come me possa pensare che questo non è altro che un sito satellite della Amway. E comunque ignora che Internet è pieno di siti che spiegano in maniera magistrale perchè questo sistema è una truffa (di fatto lo è, non prendiamoci in giro). Quindi, il mio consiglio, è quello di lasciare la porta aperta a qualsiasi tipo di informazione, in modo da essere VERAMENTE trasparenti.

    Sono un ragazzo fortemente interessato ad entrare nel network Amway, ma per quanto io possa vedere tante belle parole, è inutile slittare sul fatto che il metodo di lavoro è DI FATTO una vendita (non di prodotti, ma di opportunità) e DI FATTO un sistema piramidale abilmente mascherato. Il bello non è da ricercare nei prodotti, il soldo si fa perculando le persone (e mi spiace, ma non lo farò mai con le persone cui voglio bene, come i miei parenti o i miei amici) e, se devo dirla tutta, la cosa MI INTERESSA. Perchè se perculo, la colpa non è mia ma di chi si lascia perculare.

    Sono aperto a qualsiasi tipo di confronto, nonchè aperto a collaborare con Amway mettendo a disposizione le mie potenzialità, ma con un inquadramento VERO, le cretinate da pseudovenditori non mi interessano.

    I contatti sono in calce.

    Rispondi
    1. aboitaly Autore articolo

      Salve Flavio, se il contraddittorio è garbato e inoffensivo lo accettiamo, altrimenti no. Ti assicuro che 9 messaggi su 10 ‘negativi’ su Amway contengono offese e parolacce, se poi vado a verificare l’email del mittente, nella maggior parte dei cadi non esiste.
      Per cui di chi mi dovrei fidare? Non credo di questi ultimi…
      Per ultimo, forse non hai letto in homepage, non è consentito su questo blog lasciare riferimenti per contattare o essere contattati.

      Rispondi
      1. paola

        caro flavio, mi pare di capire che sei alla ricerca di uno sponsor : sappi che io NON ti vorrei nella squadra con cui collaboro: non è questo lo spirito con cui operiamo . Tutte le attività intendo anche tutte quelle tradizionali , presentano aspetti che, se interpretate da personaggi che hanno come unico fine unico il mero guadagno ed il lucro , trasformano ogni attività in qualcosa di poco etico. Penso al dipendente che fa il suo “minimo sindacale” proprio per arrivare a fine mese a prendere il suo stipendio, il professionista che non ha a cuore gli interessi del cliente ma della sua notula, il rappresentante che rifila merce di scarsa qualità spacciandola per superiore …. etc etc etc. Amway è un’ottimo strumento per creare impresa senza i rischi che questo comporterebbe farlo in modo tradizionale: lo si può fare in modo etico e serio “collaborando” con altri e molto probabilmente lo si può trattare anche in modo diverso….. ma ricordati che questa è un’attività di persone e se non sei onesto, coerente e affidabile alla lunga le persone scapperanno da te molto più velocemente di come sono arrivate……e sono sicura che ( se non cambi approccio) che non faresti una grande carriera anzi …. saresti deleterio anche per il gruppo che ti dovesse accogliere. Un saluto da birba

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...